Maratona di Treviso: Filippo Lo Piccolo al primato personale sulla distanza


(fd) In una giornata ideale sotto il profilo climatico e al culmine di una preparazione scrupolosa alla competizione, dopo la brillante prestazione della Belluno-Feltre del 28 febbraio scorso, conclusa al terzo posto, Filippo Lo Piccolo raggiunge un ulteriore, molto ambito, traguardo: quello di abbattere il muro delle 2h20' nella maratona.
E l'atleta palermitano non ha mancato l'appuntamento concludendo la sua gara al sesto posto, bissando quello dell'anno precedente, e, soprattutto, fermando i cronometri sul ragguardevole crono di 2h19'27'', nuovo primato personale sulla distanza dei 42,195 km.
La maratona di Treviso, giunta alla sua settima edizione, stata vinta in campo maschile da Ottavio Andriani (Fiamme Oro), che ha preceduto sul filo di lana Daniele Caimmi (Fiamme Gialle), a lungo in testa alla gara, entrambi con il tempo di 2h12'49''. Terzo l'italo-marocchino Mostafa Errebah in 2h16'33''.
In campo femminile vittoria africana con l'etiope Amelework Bosho (2h33'11'') che ha preceduto la kenyana Emily Chepkorir (2'35'39'') e la nostra Laura Giordano (Industriali Conegliano - 2h35'54'').
In gara come pace maker l'atleta kenyano Violettaclub Hillary Bii Kiprono, terzo a squadre ai societari di cross di Volpiano tre settimane fa, che ha tirato la gara ai due italiani di testa fino al 31 chilometro.

(Nella foto Lo Piccolo e Hillary Bii Kiprono prima della gara)