Tragedia alla Maratona di Palermo. Un atleta muore colto da un malore


(tratto dal sito www.gds.it)

Tragedia alla Maratona di Palermo. Un podista di 46 anni, Vincenzo Mutoli, Ŕ morto in piazza Croci mentre stava partecipando alla corsa. L'uomo, che correva per l'associazione dilettantistica Fiamma Rossa e indossava il pettorale numero 1033, sarebbe stato colpito da un infarto e si Ŕ accasciato davanti al pubblico e agli altri atleti. Molti si sono fermati e hanno cercato di aiutare l'uomo, prestando soccorsi. Il maratoneta Ŕ stato portato d'urgenza all'Ospedale Villa Sofia dove Ŕ arrivato morto. Ora si trova in camera mortuaria. La gara continua anche se Ŕ stato deciso di sospendere le premiazioni. Mutoli abitava a Palermo, in via Colonna Rotta, dove faceva il parrucchiere. Era sposato e aveva un figlio di 21 anni, Salvo, che Ŕ subito accorso al capezzale del padre.

IL CONI: "MAGGIORI CONTROLLI". In una nota il reggente del Coni Sicilia, Giovanni Caramazza, si dice vicino alla famiglia di Mutoli. "E' opportuno un maggior rigore degli aspetti sanitari che in prossimitÓ di una gara, anche non agonistica, devono essere rispettati a tutela di tutti i cittadini - afferma Caramazza - Questo Ŕ stato uno dei temi principali che abbiamo affrontato anche ieri durante il convegno Sport Sicuro, maggiore severitÓ e controlli per la salute di tutti coloro che fanno sport".